Menu

Osservatorio Meteo-Climatologico Antartico
Chi siamo -> Come lavoriamo

Come lavoriamo

Lavorare in Antartide, anche in luoghi distanti dalla Base, significa operare in un ambiente spesso ostile ed ogni operazione apparentemente semplice può trasformarsi in un lavoro particolarmente difficile a volte non esule da rischi.

Le basse temperature costringono all'utilizzo di attrezzatura tecnica che permette l'esposizione al freddo e al vento anche per diverse ore. Le mani, i piedi e il viso sono le parti che risentono maggiormente delle basse temperature; indossare guanti ingombranti limita però la manualità e rende più lungo il tempo necessario a compiere anche semplici operazioni. È spesso necessario interrompere il lavoro per riscaldarsi in pò!

Il forte vento, oltre a far percepire la temperatura come più bassa, può sollevare e spazzare via il materiale di lavoro. Si deve fare attenzione anche a questo aspetto; nel corso degli anni diversi incidenti, fortunatamente lievi, si sono verificati proprio a causa di oggetti scagliati dal vento.

Essere lontano da tutti e da tutto significa cavarsela da soli, per questo motivo le nostre cassette degli attrezzi contengono tutto ciò che può servire per eseguire la manutenzione ed eventuali riparazioni della strumentazione Può tuttavia accadere di non avere a disposizione l'attrezzo idoneo e non è pensabile ripercorrere qualche centinaio di chilometri per tornare a prenderlo in Base. In questi casi l'inventiva e l'esperienza giocano un ruolo fondamentale per risolvere ogni imprevisto.

Ecco alcune delle nostre attività in Antartide.